faq

ORTODONZIA LINGUALE

Cos'è l'ortodonzia linguale

Quante volte vi siete chiesti, guardando un vostro conoscente o magari un collega di lavoro con il tradizionale apparecchio ortodontico, se voi avreste mai la forza di portare sui denti per tanto tempo un tale supplizio? In fondo, per avere un sorriso splendente e denti ben allineati, un po’ di sacrificio vale il risultato. La bocca è il primo biglietto da visita. Il problema estetico di una dentatura con qualche difetto, influisce sia sulla sicurezza che sull’autostima della persona. Parlare in pubblico, soprattutto nell’ambito professionale, diventa un ostacolo insormontabile se la mancanza di allineamento dei propri denti è un problema. Nella maggior parte dei casi ci si ripete  ossessivamente “E' troppo tardi, ci avessi pensato da bambino!”. 

Questo non è vero, è un luogo comune assolutamente falso. Un apparecchio ortodontico può essere applicato a qualsiasi età, a patto di avere i denti in buone condizioni di salute e ben saldi all’interno dell’osso. 

Il vero ostacolo all'utilizzo di un apparecchio ortodontico tradizionale è dovuto alle sue implicazioni antiestetiche. Un apparecchio ortodontico è composto da una serie di piastrine applicate sui denti e unite tra loro da un filo che sposta i denti. Queste problematiche possono essere ampiamente superate grazie all’applicazione di apparecchi ortodontici linguali, sia nell’adulto che nell’adolescente. 

A differenza degli apparecchi tradizionali, nell’ortodonzia linguale le piastrine sono incollate sulla faccia interna dei denti, risultando praticamente invisibili. In questo modo il paziente potrà sorridere da subito, senza problemi estetici.

Aspetti positivi ortodonzia linguale

Naturalmente i vantaggi non sono solo estetici, riconoscendo però che il valore dell’impatto sociale di un bel sorriso influisce anche su molti altri aspetti del benessere personale. Il posizionamento dell’apparecchio ortodontico sulla parte interna dei denti, viene eseguito con tecniche predeterminate e il risultato finale computerizzato può essere visto dal paziente, inoltre questa tecnica permette di non far fare movimenti inutili ai denti. 

Portare un apparecchio ortodontico linguale, inoltre, significa non avere nulla che si frappone in quello spazio compreso fra denti e labbra. Questo previene il rischio di danni a labbra o guance in caso di urto accidentale. Un apparecchio linguale permette di fare attività sportiva senza rischi, quindi, senza impedire il normale contatto tra le labbra, senza alcun ingombrante apparecchiatura. 

Ci si potrebbe chiedere se portare un apparecchio fisso all’interno della cavità orale possa creare problemi di pronuncia o fastidio. In realtà l’adattamento è molto veloce, quasi immediato. La lingua si abituerà rapidamente a questa nuova presenza, benché minima, e i rari casi di difetti di pronuncia scompaiono in pochi giorni. Molto importante è invece l’igiene orale durante il trattamento ortodontico, per mantenere in buona salute denti e gengive.  

Ci si potrebbe chiedere se l’efficacia di un apparecchio linguale, con o senza attacchi, sia la stessa di un apparecchio tradizionale. In realtà l’efficacia o meno di qualsiasi trattamento ortodontico è legata soprattutto alla competenza dello specialista e naturalmente, la qualità del risultato ottenuto sarà proporzionale al difetto da correggere. 

Possiamo dire che l’apparecchio ortodontico linguale, serve per svolgere le stesse funzioni di un apparecchio tradizionale, ma che evita alle persone particolarmente sensibili, tutti i disagi del precedente. Pensiamo soprattutto agli adolescenti, particolarmente attenti alla socialità di gruppo, e agli adulti che lavorano a contatto con il pubblico, per cui l’aspetto estetico è fondamentale. L'apparecchio ortodontico linguale è particolarmente indicato nei casi di denti sventagliati, affollati e anche negli adulti con gravi problemi gengivali. Naturalmente il tipo di trattamento ortodontico dovrà essere deciso e indicato dal dentista, in base alle esigenze e alla complessità del caso.  

Durata ed efficacia del trattamento 

Ogni terapia si basa su elementi diversi: complessità del caso, esigenze del paziente, condizioni di salute dei denti. Non è possibile essere molto precisi sulla durata complessiva di un trattamento. Diciamo che la durata media può andare da uno a due anni, con controlli in studio ogni due mesi. 

A volte è possibile eseguire anche solo l'allineamento del gruppo degli incisivi e non di tutta l'arcata. Bisogna tener conto che i denti sono alloggiati in un tessuto osseo che è in continua evoluzione e quindi la stabilità del risultato è dipendente dal successivo utilizzo di mascherine di contenzione. Il monitoraggio periodico garantirà uno splendido sorriso senza rischiare recidive.

UNA BOCCA PIù SANA E UN ASPETTO MIGLIORE